Vertice virtuale

Vertice mondiale dell’OIL sul COVID-19 e il mondo del lavoro — Costruire un futuro del lavoro migliore

L’Organizzazione Internazionale del Lavoro organizzò un vertice mondiale (attraverso sistemi di comunicazione virtuali) per affrontare le conseguenze del COVID-19 sul mondo del lavoro.

Tutti gli eventi e le sessioni del Summit possono essere rivisti sulla piattaforma del summit virtuale:: global-summit.ilo.org/en.

Programma del Vertice mondiale

Eventi regionali: 1° e 2 luglio

► 1° luglio ore 9.00–12.00 CET Stati arabi
  ore 14.00–17.30 CET Europa
► 2 luglio ore 6.00–9.00 CET Asia e Pacifico
  ore 11.00–14.30 CET Africa
  ore 17.00–20.00 CET Americhe
 

Eventi globali: dal 7 al 9 luglio

► 7 luglio – Giornata regionale
Questo evento presentò i punti salienti di tutti e cinque gli eventi regionali, con l’alternanza di segmenti dal vivo e registrati, insieme alle interviste con i diversi direttori regionali dell’OIL e a video sulla risposta dell’OIL al COVID-19.

► 8 luglio – Giornata dei Leader 
Questa giornata è caratterizzata da interventi dei Capi di Stato e di Governo e di importanti Leader globali dei datori di lavoro e dei sindacati sulle sfide e le opportunità della pandemia per il mondo del lavoro.

► 9 luglio – Giornata dei Costituenti dell’OIL
Ministri e rappresentanti dei lavoratori e dei datori di lavoro degli Stati membri discusse degli eventi realizzati nei giorni precedenti e dell’attuazione della Dichiarazione del Centenario dell’OIL per il Futuro del Lavoro nel contesto della pandemia. La discussione si concentrò sulle sfide urgenti e immediate della fase iniziale della pandemia nel mondo del lavoro e sulle risposte che si stanno dimostrando efficaci, nonché sul processo di ricostruzione.

La discussione fu guidata per le domande seguenti:

  1. Risposte al COVID-19 a sostegno della piena occupazione produttiva e del lavoro dignitoso per tutti

    In che modo le risposte al COVID-19 promuoveranno una crescita sostenuta, inclusiva e sostenibile, la piena occupazione produttiva e il lavoro dignitoso per tutti? In che modo tali risposte possono essere progettate per far uscire rapidamente l’economia globale dalla recessione e metterla sulla strada giusta per affrontare le sfide della transizione digitale e dell’evoluzione demografica e ambientale?

    Vogliamo accelerare l’uso delle tecnologie per consentire nuovi modi di lavorare alla luce dell’esperienza della pandemia? In caso affermativo, come si dovrebbe regolare tale lavoro?
     
  2. COVID-19 — il primo shock: affrontare l’informalità e le lacune nella protezione sociale

    Cosa bisogna fare per affrontare le enormi vulnerabilità del mondo del lavoro rese evidenti dalla pandemia? Come intensificare il lavoro di formalizzare l’economia informale e procedere in modo decisivo verso una copertura universale della protezione sociale?
     
  3. COVID-19: porre l’accento sui settori di attività economica più colpiti e sulle popolazioni vulnerabili

    Quali sono i settori di attività economica e le categorie di lavoratori che richiedono particolare sostegno e attenzione? Il processo di ripresa può incarnare un’agenda portatrice di cambiamento per l’uguaglianza di genere e rappresentare un’opportunità per supportare i giovani nel mondo del lavoro?
     
  4. COVID-19: lavorare insieme per ricostruire in meglio

    Come possono la riduzione e l’eliminazione della povertà e gli imperativi dei diritti e della giustizia sociale diventare obiettivi centrali del processo di ripresa?

    Di fronte a sfide senza precedenti e in un momento in cui la cooperazione multilaterale è più che mai indispensabile, come può la comunità internazionale unirsi intorno ad una causa comune e rinnovare il suo impegno per la realizzazione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite?
Il Direttore Generale aprò la discussione e un rappresentante di ciascuno dei tre gruppi dei costituenti furono invitato a fornire il punto di vista del gruppo sul ruolo dell’OIL durante la pandemia e nella fase di ripresa. Allo stesso modo, al termine delle discussioni tematiche, un rappresentante del governo, un rappresentante dei datori di lavoro e un rappresentante dei lavoratori ebbero l’opportunità di formulare le loro osservazioni conclusive sulle informazioni condivise durante il Vertice e sulle lezioni apprese.

Nel corso del Vertice mondiale sono stati presentati anche contributi di capi di organizzazioni internazionali.