Vertice sul mondo del lavoro

Il Direttore Generale dell’OIL esorta a cambiare il corso della storia a favore della giustizia sociale

In occasione del Vertice mondiale sul lavoro, il Direttore Generale dell’OIL, Gilbert F. Houngbo, ha sostenuto la necessità di un nuovo contratto sociale improntato alla solidarietà e all’equità.

Comunicato stampa | 16 giugno 2023
© OIL
GINEVRA (notizie OIL) — Durante il Vertice sul mondo del lavoro di due giorni che si è tenuto a Ginevra (Svizzera), il Direttore Generale dell’Organizzazione internazionale del lavoro (OIL), Gilbert F. Houngbo, ha invitato i paesi a “cambiare il corso della storia a favore della giustizia sociale”.

“La promozione della giustizia sociale è una causa per la quale vale la pena unire gli sforzi. Ma è molto di più. È una forza trainante che può guidarci verso un futuro più equo e sostenibile. Come tale, deve diventare il nostro principio guida, sia per le politiche che per le azioni”, ha dichiarato Houngbo.

“La giustizia sociale è essenziale per rendere le nostre società e le nostre economie più coese, produttive e pacifiche. Ciò è fondamentale se vogliamo ripristinare la fiducia nelle nostre istituzioni e dare prova di un multilateralismo efficace che risponda alle aspettative dei cittadini”, ha aggiunto. “Cogliamo questa opportunità per dimostrare il nostro impegno collettivo e la nostra determinazione. E non temiamo di essere audaci nel nostro approccio”.

Il vertice, che si è svolto il 14 e 15 giugno, durante la 111ª Conferenza internazionale del lavoro, ha riunito 16 capi di Stato e di governo, oltre a rappresentanti di alto livello delle Nazioni Unite, di altre organizzazioni internazionali e delle organizzazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori.

Sotto il tema “La giustizia sociale per tutti”, il vertice ha discusso diverse questioni relative alla giustizia sociale, tra cui la proposta di creare una Coalizione globale per la giustizia sociale — un’iniziativa multilaterale che è stata accolta con favore dal Consiglio d’amministrazione dell’OIL nella sua 347ª sessione del marzo 2023.

“La Coalizione si concentrerà sulla promozione di miglioramenti reali nella vita quotidiana, in particolare per i nostri concittadini più vulnerabili, compresi i giovani in situazioni disperate che sono spinti a migrare in condizioni pericolose. Essa cercherà di catalizzare gli investimenti sociali, di generare maggiori finanziamenti per gli interventi di base e di raccogliere il sostegno nazionale e internazionale per una maggiore giustizia sociale”, ha dichiarato il Direttore Generale dell’OIL.

Il forum ha anche affrontato il tema di come migliorare il coordinamento e la coerenza delle politiche per aumentare la portata e l’impatto delle azioni a favore della giustizia sociale nell’ambito del sistema multilaterale. I partecipanti hanno avuto l’opportunità di condividere la loro visione e le loro priorità in materia di giustizia sociale e di illustrare le azioni che stanno intraprendendo e i loro impegni per far progredire la giustizia sociale.

Oltre ai discorsi dei singoli leader, l’agenda comprendeva quattro tavole rotonde di alto livello dedicate ai temi seguenti: Affrontare le disuguaglianze e l’informalità, e facilitare l’inclusione; Promuovere le pari opportunità e l’occupazione produttiva per tutti attraverso l’istruzione e l’apprendimento permanente; Garantire lavori e protezione sociale per una giusta transizione; e Commercio, occupazione e sviluppo sostenibile: far progredire i diritti umani e i diritti del lavoro.