Commissione congiunta sul lavoro marittimo

Nuovo salario minimo per i lavoratori marittimi

La Commissione dell’OIL ha adottato una risoluzione sull’incremento del salario minimo mensile dei lavoratori marittimi nel mondo.

Comunicato stampa | 30 maggio 2022
GINEVRA (notizie OIL) — Il salario minimo mensile di base per i lavoratori marittimi sarà aumentato a seguito di una risoluzione adottata da un comitato della Commissione congiunta sul lavoro marittimo dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL).

La risoluzione adottata durante la riunione ha deciso di aumentare il salario minimo di base dell’OIL per i marittimi idonei al lavoro a 658 dollari statunitensi a partire dal 1° gennaio 2023. Il salario sarà aumentato a 666 dollari a partire dal 1° gennaio 2024 e a 673 dollari a partire dal 1° gennaio 2025.

Il comitato ha inoltre concordato che a partire dal 1° marzo 2022, l’importo di 673 dollari debba essere utilizzato come base per il ricalcolo e per la discussione alla prossima riunione del comitato del 2025.

La Convenzione emendata sul lavoro marittimo del 2006 (CLM, 2006) prevede che la remunerazione o salario mensile di base di un lavoratore marittimo idoneo al lavoro non sia inferiore all’importo stabilito periodicamente dalla Commissione congiunta sul lavoro marittimo o da un altro organismo autorizzato dal Consiglio d’Amministrazione dell’OIL.

La risoluzione che stabilisce i nuovi livelli salariali mensili di base per i marittimi idonei al lavoro è stata adottata sarà presentata alla 346ª sessione del Consiglio d’Amministrazione dell’OIL che si terrà a novembre di quest’anno.

La CLM del 2006, conosciuta come “dichiarazione dei diritti dei lavoratori marittimi”, è entrata in vigore il 20 agosto 2013 ed è stata ratificata da 101 Stati membri dell’OIL, che rappresentano il 96,6 per cento del tonnellaggio marittimo mondiale.

La Commissione congiunta sul lavoro marittimo è l’unico organo permanente bipartito dell’OIL. La sua istituzione risale al 1920. Essa è composta da rappresentanti degli armatori e dei lavoratori marittimi di tutte le parti del mondo.

Per ulteriori informazioni, contattare il Dipartimento della comunicazione dell’OIL all’indirizzo newsroom@ilo.org.