L’OIL pubblicherà una valutazione dell’impatto della crisi ucraina sul mondo del lavoro

Comunicato stampa | 6 maggio 2022
GINEVRA (Notizie OIL) — L’Organizzazione Internazionale del Lavoro pubblicherà mercoledì 11 maggio una nota contenente una prima valutazione dell’impatto della crisi ucraina sul mondo del lavoro.

La nota spiega come la perturbazione economica, combinata con significativi spostamenti di popolazione sfollata e i flussi di rifugiati, stia causando perdite su larga scala in termini di occupazione e reddito. Essa include stime su come la situazione potrebbe peggiorare se le ostilità si intensificassero.

La nota analizza l’impatto della crisi su alcuni paesi vicini — tra cui Moldavia, Polonia, Romania, Slovacchia e Ungheria, come pure sui paesi dell’Asia centrale. Il rapporto spiega inoltre come il conflitto potrebbe complicare la ripresa dalla crisi di COVID-19.

Heinz Koller, Direttore Regionale dell’OIL per l’Europa e l’Asia Centrale, e Sangheon Lee, Direttore del Dipartimento Politiche per l’Occupazione dell’OIL, presenteranno i risultati inclusi nella nota durante una conferenza stampa.

La nota e il materiale associato sono soggetti ad EMBARGO RIGOROSO fino a mercoledì 11 maggio alle 13:00 CEST (11:00 GMT).

Copie della nota e brief sotto embargo possono essere rese disponibili su richiesta dei media accreditati.

Per ulteriori informazioni e per organizzare interviste, si prega di contattare il Dipartimento di Comunicazione:
newsroom@ilo.org o l’Ufficio per l’Italia e San Marino: rome@ilo.org.