Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Violenza e molestie minano il lavoro dignitoso e la giustizia sociale

La crisi causata dal COVID-19 ha esacerbato le disuguaglianze di genere, la discriminazione e la violenza e le molestie nel mondo del lavoro. Il futuro del lavoro deve essere basato sulla dignità e il rispetto di tutti.

Comunicato stampa | 25 novembre 2020

La violenza e le molestie  nel mondo del lavoro costituiscono una realtà in tutti i paesi, le professioni e le modalità di lavoro. Questi fenomeni privano le persone della loro dignità, sono incompatibili con il lavoro dignitoso e rappresentano una minaccia alle pari opportunità.

La pandemia di COVID-19 ha innalzato il rischio  di violenza e molestie,, in particolare per le donne. Le misure di confinamento adottate per contenere la diffusione del virus hanno costretto le persone a lavorare da casa, quando possibile. Per molti, la casa è ora anche il luogo di lavoro. Dalle statistiche ufficiali emerge che anche in Italia durante il periodo di confinamento le vittime che hanno chiesto aiuto attraverso il numero verde messo a disposizione dal Dipartimento delle Pari Opportunità sono state il 59 per cento in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

In occasione di questa giornata internazionale, l’OIL rinnova il suo impegno per la promozione dei principi della Convenzione n. 190 sull’eliminazione della violenza e delle molestie nel mondo del lavoro, adottata il 21 giungo 2019 dalla Conferenza Internazionale del Lavoro. Questa Convenzione identifica la violenza e le molestie di genere come un insieme di pratiche e comportamenti inaccettabili perpetrate nei confronti di persone in ragione del loro sesso o genere, o che colpiscono in modo sproporzionato persone di un sesso o genere specifico, comprese le molestie sessuali. L’impianto della Convenzione — e della relativa Raccomandazione n. 206 — è basato su un approccio inclusivo, integrato e incentrato sul genere per promuovere un mondo del lavoro libero da violenza e molestie. Nel mese di settembre, la Camera Deputati del Parlamento italiano ha approvato con voto unanime la proposta di legge di ratific della Convenzione dell’OIL. 

Al fine di promuovere i principi e i diritti contenuti nelle due norme internazionali del lavoro, l’Ufficio OIL per l’Italia e San Marino ha lanciato la campagna “Tolleranza Zero alla violenza e le molestie nel mondo del lavoro” che mira ad informare e sensibilizzare le lavoratrici, i lavoratori e i cittadini sull'importanza di raggiungere l'obiettivo di un mondo del lavoro libero da violenza e molestie.