Insieme nella lotta allo sfruttamento lavorativo — Call per la segnalazione di potenziali buone pratiche (scadenza 27 novembre)

È il momento di far conoscere le iniziative in materia di lotta allo sfruttamento lavorativo e al caporalato in agricoltura!

Comunicato stampa | 13 novembre 2020
© CGIL
La Direzione Generale dell’immigrazione e delle politiche di integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in collaborazione con l’Ufficio per l’Italia dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro e la Commissione europea, promuovono una call per raccogliere e valorizzare interventi nel campo della tutela del lavoro dignitoso in agricoltura.

“Insieme per il lavoro dignitoso in agricoltura e nella lotta allo sfruttamento lavorativo. Call per la segnalazione e la proposta di potenziali buone pratiche”

Questa iniziativa si rivolge a attori pubblici e privati, associazioni, organizzazioni di rappresentanza dei datori di lavoro e sindacati che si sono distinti nella promozione del lavoro dignitoso e nella lotta allo sfruttamento lavorativo in agricoltura e mira ad identificare potenziali buone pratiche per la tutela, la protezione e l’assistenza ai lavoratori vittime di sfruttamento lavorativo in agricoltura, che rispecchino uno o più interventi previsti dalle Azioni prioritarie del Piano triennale di contrasto allo sfruttamento lavorativo in agricoltura e al caporalato 2020–2022.

Come partecipare?

La scadenza per la segnalazione delle buone pratiche è il 27 novembre 2020

Invia una email all’indirizzo tavolocaporalato@lavoro.gov.it per segnalare la tua buona pratica. Riceverai in risposta un questionario e una guida per descrivere al meglio la tua iniziativa.

Le iniziative segnalate verranno esaminate sulla base di criteri oggettivi per identificare le buone pratiche.