Lavoro domestico e di cura

Storia di genere, globalizzazione e democrazia della cura

La seconda edizione (ottobre 2021 – giugno 2022) del Corso di perfezionamento “Storia di genere, globalizzazione e democrazia della cura è organizzata dall’Università di Urbino Carlo Bo in collaborazione con la Società Italiana delle Storiche (SIS) e con l’Ufficio OIL per l’Italia e San Marino. Essa gode del patrocinio del Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, per la valorizzazione del benessere lavorativo e contro le discriminazioni dell'Università di Urbino (CUG) e della Rete dei CUG delle Marche (MarCUG).

Articolo | 17 settembre 2021
Il corso di perfezionamento mira a fornire alle/ai frequentanti conoscenze e competenze relative a:
  • relazioni di genere,
  • divisione del lavoro di cura e di quello domestico ed extradomestico tra uomini e donne,
  • evoluzione nel tempo della sfera domestica come luogo di lavoro e al valore economico del lavoro in essa svolto: lavoro di cura e domestico non pagato svolto da membri del nucleo familiare, in primis dalle donne; lavoro domestico e di cura svolto a pagamento (domestiche, colf, badanti, babysitter ecc.); lavoro a domicilio; smart working, etc.
  • divisione su scala mondiale del lavoro di cura e domestico legata alla globalizzazione
  • globalizzazione e agli squilibri del mondo post-coloniale — alle migrazioni internazionali e i diritti delle persone migranti
  • diritto al lavoro e al diritto alla salute
  • parità di genere e politiche per perseguirla
  • politiche pubbliche per migliorare il welfare
  • rapporti tra welfare pubblico e welfare privato
Il corso si rivolge ai policymakers, parlamentari, sindacaliste/i, amministratori/trici, operatori/trici del terzo settore, personale del settore socio-sanitario e assistenziale e  insegnanti, oltre che a persone di diversa formazione e/o professione interessate alle tematiche affrontate dal corso.

Le lezioni si terranno online il venerdì, dalle 15 alle 19, da ottobre 2021 a giugno 2022.
Le iscrizioni sono aperte fino all’8 ottobre 2021.