Le condizioni del lavoro di cura in Italia: Indagine OIL - Federcasalinghe

Seminario online

L’Associazione nazionale Obiettivo famiglia/Federcasalinghe e l’Ufficio OIL di Roma hanno stretto un accordo di collaborazione per la valorizzazione del lavoro di cura non retribuito. Con oltre 800.000 associate/i, Federcasalinghe rappresenta e tutela le persone che svolgono, a tempo pieno o parziale, un lavoro all’interno della loro famiglia e/o un lavoro di assistenza e di cura di bambini, persone anziane e persone non autosufficienti. Attraverso questo partenariato, l’OIL e Federcasalinghe analizzeranno le condizioni di coloro che svolgono lavoro di cura non retribuito in Italia, raccoglieranno informazioni sul valore attribuito a questo lavoro e esploreranno le misure di supporto che possono essere messe in campo per il miglioramento delle condizioni del lavoro non retribuito e per facilitare le transizioni di coloro che intendono orientarsi verso il lavoro retribuito.

Dopo una prima ricognizione dei dati disponibili attraverso le statistiche ufficiali, i due partner hanno sviluppato un’indagine che coinvolgerà tutte le regioni e territori italiani. Il 20 febbraio è stata organizzato un evento online con le associate e associati di Federcasalinghe per organizzare l’avvio dell’indagine e per validare il questionario che verrà somministrato a partire dalla prima metà del mese di aprile a 2.500 persone che svolgono lavoro di cura non retribuito in tutte le regioni e territori italiani. Il questionario potrà essere compilato online, accedendo dal sito web di Federcasalinghe e di OIL-Roma.

Programma del seminario