ILO, women and networks

La conferenza “ILO, women and networks: Methodological lessons from two case studies” è organizzata dal gruppo di lavoro sulla storia dell’OIL della Società Italiana di Storia del Lavoro in collaborazione con l’Ufficio OIL per l’Italia e San Marino.

Alcune delegate alla Conferenza internazionale del lavoro del 1923. Foto archivi storici dell’OIL, © ILO.
La conferenza si concentra sul ruolo delle alleanze trasversali internazionali di donne, e più nello specifico all’interno dell’Organizzazione internazionale del lavoro (OIL), nello sviluppo di norme e politiche internazionali del lavoro adottate nel corso di più di cent’anni di storia dell’OIL.

L’intervento di Susanne Zimermann — professoressa di storia di genere presso l’Università per l’Europa centrale di Vienna e co-autrice della monografia dell’OIL Women’s ILO: Transnational networks, global labour standards, and gender equity, 1919 to present — si focalizza sull’adozione della Convenzione OIL relativa alla fissazione dei salari minimi (n. 26) del 1928.

La presentazione di Eileen Boris — professoressa sugli studi e la storia del femminismo presso l’Università della California — Santa Barbara, co-autrice della monografia dell’OIL  Women’s ILO: Transnational networks, global labour standards, and gender equity, 1919 to present, e autrice di un’altra monografia sull’OIL intitolata Making the woman worker: Precarious labor and the fight for global standards, 1919–2019 — discuterà il ruolo svolto dai network di donne durante l’adozione delle Convenzioni OIL sul lavoro a domicilio (n. 177) del 1996 e sull’eliminazione della violenza e delle molestie nel mondo del lavoro (n. 190) del 2019.

La conferenza si terrà nella lingua inglese

Collegamento su piattaforma Zoom: https://zoom.us/j/95116633469 (22 giugno 2021 alle ore 18.00)

Nota informativa e agenda