Uscire dalla crisi finanziaria in Argentina

Nel dicembre 2001, l’Argentina fu travolta dalla peggiore crisi finanziaria della storia del paese. Per far fronte alla terribile disoccupazione generata dalla crisi, l’Organizzazione Internazionale del Lavoro sta aiutando il governo argentino a sviluppare progetti di formazione professionale in settori emergenti come quello del turismo.

Date issued: 10 July 2008 | Size/duration: 00:02:17 (13.8 MB)

Copione:

Il vivace centro di Buenos Aires non sembra quello di una città che sta ancora cercando di superare i postumi di una delle peggiori crisi finanziarie della sua storia.

Non lontano dal centro della città si trova un mondo completamente diverso. Ma questo non impedisce a Verónica Mendez di condurre una vita dignitosa per mantenere la sua famiglia...

Verónica Mendez, beneficiaria AREA

Non lavoravo, ero una casalinga e ho deciso di iniziare qualcosa che sarebbe stato una sfida con me stessa perché non avevo mai lavorato.... Ero a mio agio in cucina e ho pensato che era un modo per cominciare, fare qualcosa per me e vedere cosa sarebbe potuto succedere.

Attraverso il Programma AREA l'Organizzazione Internazionale del Lavoro, in collaborazione con la Fondazione Padre Mario, la cooperazione italiana ed il Ministero del Lavoro argentino, aiuta donne come Veronica a identificare qual'è la formazione più adatta per avere accesso ai posti di lavoro disponibili sul mercato.

Alexis Hernán Soria, insegnante di ristorazione

L'idea è di permettere ai giovani di arrivare qui, imparare a pieno una professione e avere la possibilità di inserirsi nell'industria della ristorazione, sfruttando così il fatto che l'elevato valore dell'euro rispetto al peso argentino ha reso questo settore molto competitivo.

Il turismo sta crescendo molto in Argentina e per coloro che hanno le competenze adeguate sono disponibili lavori dignitosi con buoni salari e benefici lavorativi. Secondo un recente rapporto dell'ILO, in America Latina il numero delle lavoratrici è aumentato, ma i posti di lavoro a loro disposizione tendono ad essere nel settore dell'economia informale dove il lavoro è poco remunerato e non protetto. Con la giusta formazione, le donne potrebbero ottenere posti di lavoro migliori all'interno dell'economia formale.

Cristina Isolani, Direttrice del NH City Hotel

E' un lavoro formale in cui si viene pagati regolarmente ogni mese e si hanno gli stessi benefici di qualsiasi altra persona che studia gestione alberghiera.

Sebbene ottenere uno di questi ambiti posti di lavoro possa sembrare un percorso senza fine, per donne come Veronica ne vale veramente la pena.

Ottenere il lavoro di direttrice potrebbe sembrare un sogno irraggiungibile ma, almeno per Veronica, non è più impossibile.