Agenda dello sviluppo 2030: gli obiettivi dell’ILO

Il lavoro dignitoso non è solo un obiettivo, ma è anche un motore dello sviluppo sostenibile. Ecco i principali obiettivi e traguardi sui quali l’ILO intende concentrarsi. Tuttavia, il lavoro e la missione dell’ILO saranno determinanti per far progredire l’insieme dell’Agenda 2030.

Nota introduttiva | 27 settembre 2015
#1- Porre fine dappertutto alla povertà sotto tutte le sue forme
  • 1.1 Entro il 2030, eradicare l’estrema povertà — che corrisponde alle persone che vivono con meno di 1,25 dollari al giorno — per tutti i popoli in tutti i luoghi
  • 1.2 Entro il 2030, almeno dimezzare la percentuale degli uomini, delle donne e dei bambini che vivono nella povertà in tutte le sue dimensioni secondo le definizioni nazionali
  • 1.3 Applicare sistemi di protezione sociale adatti alle condizioni nazionali
  • 1.4 Garantire che tutti gli uomini e tutte le donne abbiano pari diritti alle risorse economiche, ivi compresa la microfinanza

#2- Porre fine alla fame, realizzare la sicurezza alimentare e migliorare la nutrizione, e promuovere l’agricoltura sostenibile
  • 2.3 Raddoppiare la produttività agricola e i redditi dei piccoli produttori alimentari
  • 2.4 Applicare pratiche agricole resistenti atte a aumentare la produttività e la produzione

#3- Garantire una vita sana e promuovere il benessere per tutti a tutte le età

#4- Garantire una istruzione inclusiva e di qualità per tutti e promuovere l’apprendimento lungo tutto l’arco della vita
  • 4.4 Entro il 2030, aumentare in modo significativo il numero dei giovani e degli adulti provvisti delle qualifiche — in particolare le qualifiche tecniche e professionali — rilevanti per l’occupazione, per i posti di lavoro dignitosi e per l’imprenditorialità
  • 4.5 Eliminare le disparità di genere nell’istruzione e garantire pari accesso a tutti i livelli di istruzione

#5- Realizzare l’uguaglianza di genere e dare maggiore potere alle donne e alle ragazze
  • 5.1 Porre fine a tutte le forme di discriminazione contro tutte le donne e tutte le ragazze
  • 5.2 Eliminare tutte le forme di violenza contro tutte le donne e tutte le ragazze nell’ambito pubblico e privato, in particolare la tratta di esseri umani
  • 5.4 Riconoscere e valutare le cure e il lavoro domestico non retribuito attraverso la fornitura di servizi pubblici, di infrastrutture e di politiche di protezione sociale, e attraverso la promozione della condivisione delle responsabilità all’interno del nucleo familiare, in conformità con le circostanze nazionali
  • 5.5 Garantire la partecipazione piena e effettiva delle donne e le pari opportunità per la dirigenza a tutti i livelli del processo decisionale nella vita politica, economica e pubblica

#6- Garantire l’accesso all’acqua e ai servizi igienici per tutti

#7- Garantire l’accesso all’energia accessibile, affidabile, sostenibile e moderna per tutti

#8- Promuovere la crescita economica inclusiva e sostenibile, l’occupazione e il lavoro dignitoso per tutti
  • 8.1 Sostenere la crescita economica pro capite in conformità con le circostanze nazionali e, in particolare, una crescita annua del prodotto interno lordo pari almeno al 7 per cento nei paesi meno avanzati
  • 8.2 Realizzare livelli più alti di produttività economica attraverso la diversificazione, il potenziamento tecnologico e l’innovazione, puntando in particolare sui settori ad alto valore aggiunto e su quelli ad altra intensità di manodopera
  • 8.3 Promuovere le politiche orientate allo sviluppo a sostegno delle attività produttive, della creazione di posti di lavoro dignitosi, dell’imprenditorialità, della creatività e dell’innovazione, e incoraggiare la formalizzazione e la crescita delle micro, piccole e medie imprese, anche attraverso l’accesso ai servizi finanziari
  • 8.4 Migliorare progressivamente, entro il 2030, l’efficienza globale delle risorse in consumo e in produzione, e cercare di dissociare la crescita economica dal degrado ambientale, in conformità con il quadro decennale di programmi sulla produzione e sul consumo sostenibili, sotto la guida dei paesi sviluppati
  • 8.5 Entro il 2030, realizzare l’occupazione piena e produttiva e il lavoro dignitoso per tutte le donne e tutti gli uomini, in particolare i giovani e i disabili, come pure la parità retributiva per un lavoro di uguale valore
  • 8.6 Entro il 2020, ridurre in modo significativo la percentuale dei giovani che sono fuori dal mercato del lavoro, dalla scuola e dalla formazione
  • 8.7 Prendere misure immediati e efficaci per eradicare il lavoro forzato, porre fine alla schiavitù moderna e alla tratta degli esseri umani, e garantire il divieto e l’eliminazione delle forme peggiori di lavoro minorile, in particolare il reclutamento e l’utilizzo dei bambini soldati, e, entro il 2025, porre fine al lavoro minorile sotto tutte le sue forme
  • 8.8 Proteggere i diritti sul lavoro e promuovere ambienti di lavoro sicuri e salubri per tutti i lavoratori, ivi compresi i lavoratori migranti, in particolare le donne migranti, e coloro che sono nell’occupazione precaria
  • 8.9 Entro il 2030, elaborare e applicare politiche per promuovere il turismo sostenibile, atte a creare posti di lavoro e a promuovere la cultura e i prodotti locali
  • 8.10 Rafforzare la capacità delle istituzioni finanziarie nazionali per incoraggiare e estendere l’accesso ai servizi bancari, assicurativi e finanziari per tutti
  • 8.a Aumentare il sostegno all’aiuto per il commercio nei paesi in via di sviluppo, in particolare i paesi meno sviluppati, anche attraverso il Quadro integrato rafforzato per l’assistenza tecnica in ambito commerciale ai paesi meno sviluppati
  • 8.b Entro il 2020, sviluppare e mettere in opera una strategia globale per l’occupazione giovanile, e attuare il Patto globale per l’occupazione dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro

#9- Costruire infrastrutture resistenti, promuovere l’industrializzazione sostenibile e stimolare l’innovazione
  • 9.1 Sviluppare le infrastrutture di qualità, affidabili, sostenibili e resistenti, a sostegno dello sviluppo economico e del benessere umano
  • 9.2 Promuovere l’industrializzazione inclusiva e sostenibile, e aumentare in modo significativo la quota degli occupati nell’industria
  • 9.3 Aumentare l’accesso delle piccole imprese industriali e altre ai servizi finanziari e alle catene del valore

#10- Ridurre le disuguaglianze tra paesi e all’interno dei singoli paesi
  • 10.1 Realizzare progressivamente e sostenere la crescita del reddito del 40 per cento più povero della popolazione
  • 10.2 Dare più potere a tutti e promuovere l’inclusione sociale, economica e politica di tutti, indipendentemente dall’età, dal sesso, dalla disabilità, dalla razza, dall’etnia, dall’origine, dalla religione, dallo status economico o altro
  • 10.3 Garantire pari opportunità e ridurre le disuguaglianze in termini di risultati, anche attraverso l’eliminazione delle leggi discriminatorie, attraverso le politiche e la prassi, e attraverso la promozione di una legislazione, di politiche e di una azione appropriata
  • 10.4 Adottare politiche, in particolare fiscali, salariali e di protezione sociale, e realizzare progressivamente l’uguaglianza di genere
  • 10.7 Facilitare le migrazioni ordinate, sicure, regolari e responsabili

#11- Rendere le città inclusive, sicure, resistenti e sostenibili
  • 11.2 Fornire accesso a sistemi di trasporto sicuri, convenienti, accessibili e sostenibili per tutti

#12- Garantire modelli sostenibili di consumo e di produzione

#13- Agire urgentemente per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze

#14- Conservare e utilizzare in modo sostenibile gli oceani, i mari e le risorse marine
  • 14.4 Regolamentare effettivamente la pesca, e porre fine alla pesca eccessiva, illegale, non dichiarata e non regolamentata

#15- Gestire in modo sostenibile le foreste, combattere la desertificazione, fermare e invertire il processo di degrado dei suoli, fermare la perdita della biodiversità

#16- Promuovere società giuste, pacifiche e inclusive
  • 16.2 Porre fine all’abuso, allo sfruttamento, alla tratta e a ogni forma di violenza e di tortura contro i bambini
  • 16.7 Garantire processi decisionali reattivi, inclusivi, partecipatori e rappresentativi a tutti i livelli
  • 16.10 Garantire l’accesso pubblico all’informazione e proteggere le libertà fondamentali, in conformità con gli accordi internazionali

#17- Rilanciare il partenariato globale per lo sviluppo sostenibile
  • 17.9 Migliorare il sostegno internazionale all’applicazione effettiva e mirata del rafforzamento delle capacità nei paesi in via di sviluppo
  • 17.13 Migliorare la stabilità macroeconomica globale, ivi compreso attraverso il coordinamento e la coerenza delle politiche
  • 17.14 Migliorare la coerenza delle politiche per lo sviluppo sostenibile
  • 17.17 Incoraggiare e promuovere in modo effettivo i partenariati pubblici, pubblici-privati e con la società civile
  • 17.18 Migliorare il sostegno al rafforzamento delle capacità nei paesi in via di sviluppo, per aumentare la raccolta tempestiva e affidabile di dati di alta qualità