Primo piano

Giugno 2006

  1. Comunicato stampa

    Nuovo studio dell’ILO. Aumenta la violenza sul lavoro in tutto il mondo

    14 giugno 2006

    Secondo una nuova pubblicazione dell’ILO, la violenza sul lavoro, dagli atti di intimidazione al mobbing, dalle minacce verso collaboratori psicologicamente fragili alle molestie sessuali o l’omicidio, raggiunge livelli preoccupanti in diversi paesi.

  2. Comunicato stampa

    Giornata mondiale contro il lavoro minorile 2006 - Cartellino rosso al lavoro minorile « Porre fine al lavoro minorile : Insieme, ce la possiamo fare ! »

    7 giugno 2006

    Nel pieno della febbre calcistica dei Mondiali, l’ILO alza il « cartellino rosso » contro il lavoro minorile durante uno degli eventi previsti per celebrare la Giornata mondiale contro il lavoro minorile.

Maggio 2006

  1. Comunicato stampa

    Nuovo rapporto dell’ILO: il lavoro minorile in netta diminuzione nel mondo

    4 maggio 2006

    Secondo il nuovo rapporto pubblicato oggi dall’ILO, per la prima volta, si registra una netta riduzione del lavoro minorile nel mondo, specie le sue forme peggiori. Il rapporto sottolinea che, se l’attuale tendenza continuerà e non verrà meno la mobilitazione mondiale per l’abolizione del lavoro minorile, il fenomeno nelle sue forme peggiori potrebbe essere eliminato entro dieci anni.

Aprile 2006

  1. Comunicato stampa

    Giornata mondiale per la sicurezza e la salute sul lavoro

    27 aprile 2006

    l 28 aprile, i rappresentanti dei governi, dei lavoratori e degli imprenditori di tutto il mondo celebrano la Giornata mondiale per la sicurezza e la salute sul lavoro. La celebrazione di quest’anno richiamerà in particolare l’attenzione sul problema dell’HIV/AIDS nel mondo del lavoro.

Gennaio 2006

  1. Comunicato stampa

    Secondo il rapporto annuale dell’ILO sul lavoro, la disoccupazione continua a crescere e i giovani costituiscono la metà dei disoccupati nel mondo

    24 gennaio 2006

    Secondo il nuovo rapporto annuale Global Employment Trends lanciato oggi dall’ILO, il numero totale delle persone disoccupate nel mondo è aumentato nel 2005. La forte crescita economica non ha controbilanciato l’aumento delle persone in cerca di lavoro, in particolare tra la vasta e crescente schiera di giovani disoccupati.

Ottobre 2005

  1. Comunicato stampa

    Oltre un milione di posti di lavoro persi a causa del terremoto in Pakistan

    17 ottobre 2005

    L’ILO ha reso noto oggi che oltre 1,1 milione di posti di lavoro sono andati persi a causa del terremoto che ha devastato una vasta area del Pakistan. E sottolinea allo stesso tempo l’urgente necessità di programmi per la creazione di posti di lavoro, produttivi e ad alta intensità di manodopera, per tirare fuori dalla povertà i milioni di persone le cui condizioni di vita sono ulteriormente peggiorate in seguito al terremoto.

  2. Comunicato stampa

    Dichiarazione del Direttore Generale dell’ILO, Juan Somavia, sul terremoto in Asia

    11 ottobre 2005

    « Desideriamo esprimere il nostro sincero cordoglio e la nostra solidarietà a tutte le persone colpite dal devastante terremoto in Pakistan, Afghanistan e India ».

Settembre 2005

  1. Comunicato stampa

    Per l’ILO il numero dei decessi sul lavoro è ampiamente sottostimato

    18 settembre 2005

    Ogni anno, 2,2 milioni di persone muoiono a causa di incidenti o di malattie legate al lavoro. È quanto riporta l’Ufficio internazionale del Lavoro (ILO) in un rapporto che sarà presentato il prossimo lunedì nel quadro del Congresso mondiale sulla sicurezza e la salute sul lavoro. Secondo lo stesso rapporto, questa cifra sarebbe largamente sottovalutata a causa della scarsa raccolta dei dati in diversi paesi.

Giugno 2005

  1. Comunicato stampa

    Si conclude la 93ª Conferenza annuale dell’ILO. I delegati aprono la strada ad un’azione urgente su questioni chiave del lavoro

    16 giugno 2005

    Si è conclusa giovedì la 93ª Conferenza annuale dell’ILO alla quale hanno partecipato oltre 3 000 rappresentanti di governi, organizzazioni imprenditoriali e sindacati che hanno discusso della necessità urgente di eliminare il lavoro forzato, della creazione di posti di lavoro per i giovani lavoratori, del miglioramento della sicurezza sul lavoro e della crisi globale dell’occupazione, così come è stata definita dal Direttore generale dell’ILO, Juan Somavia.

Maggio 2005

  1. Comunicato stampa

    Nuovo rapporto dell’ILO. Oltre 12 milioni di persone nel mondo sono vittime del lavoro forzato

    11 maggio 2005

    Secondo un rapporto dell’ILO pubblicato oggi, si stimano in oltre 12,3 milioni le vittime del lavoro forzato nel mondo. Il Direttore Generale dell’ILO, Juan Somavia, ha definito il lavoro forzato come « un piaga sociale che non dovrebbe esistere nel mondo moderno ».