La tela di Pinocchio: istruzione e consapevolezza attraverso l’espressione artistica

La tela di Pinocchio è stata creata dagli studenti del Liceo Artistico di Bergamo e di Romagnano Sesia, per la Giornata mondiale contro il lavoro minorile 2008, nel quadro del programma dell’ILO SCREAM - Sostenere i Diritti dei Bambini attraverso l’Educazione, l’Arte ed i Media.


Il lavoro minorile è un problema globale. Secondo i recenti dati dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) sono 168 milioni i bambini che lavorano nel mondo di cui 85 milioni vengono impiegati in lavori pericolosi. A questi bambini sono negati i fondamentali diritti umani ed è rubata loro l’infanzia. La tela di Pinocchio, creata grazie all’impegno e alla dedizione di giovani studenti, ci trasporta nel cuore di un mondo globalizzato, dove il personaggio di Pinocchio è sia la vittima degli abusi che l’inconsapevole consumatore che contribuisce a perpetuare il circolo vizioso della povertà e dello sfruttamento del lavoro minorile. Ispirati dalla favola di Pinocchio, studenti italiani hanno espresso la complessa realtà del lavoro minorile allo scopo di promuovere la consapevolezza in un linguaggio accessibile a tutti, anche ai bambini. La sequenza delle slides mostra le fasi di realizzazione della tela stessa. La tela può essere letta ed usata per scopi didattici per ispirare ulteriori iniziative tra i bambini di tutto il mondo. A tale scopo sono disponibili anche un esauriente pieghevole descrittivo e una unità di lavoro per le classi, utilizzabili da insegnanti ed educatori per trattare nel dettaglio questo grave problema.