« back to the search result list(it)  
ARGENTOICSC: 0810
"Argentium"
C.I. 77820
Novembre 2019
CAS #: 7440-22-4
UN #: 3077 (n.o.s.)
EC Number: 231-131-3

  RISCHI ACUTI PREVENZIONE MEZZI ESTINGUENTI
INCENDIO ed ESPLOSIONE Non combustibile. Vedi Note.        In caso di incendio nell'intorno: sono permessi tutti gli agenti estinguenti.   

 PREVENIRE LA DISPERSIONE DELLA POLVERE!  
  SINTOMI PREVENZIONE PRIMO SOCCORSO
Inalazione Tosse. Mal di gola.  Utilizzare aspirazione localizzata o dispositivi di protezione delle vie respiratorie.  Aria fresca, riposo. 
Cute   Guanti protettivi.  Sciacquare e poi lavare la cute con acqua e sapone. 
Occhi Arrossamento. Dolore.  Indossare occhiali di sicurezza o protezione oculare abbinata a protezione delle vie respiratorie se polvere.  Sciacquare con abbondante acqua (rimuovere le lenti a contatto se è possibile). 
Ingestione Vedi Inalazione.  Non mangiare, bere o fumare durante il lavoro.  Dare da bere uno o due bicchieri di acqua. 

RIMOZIONE DI UN VERSAMENTO CLASSIFICAZIONE ED ETICHETTATURA
Protezione personale: respiratore con filtro antiparticolato idoneo alla concentrazione atmosferica della sostanza. Raccogliere la sostanza sversata in contenitori. Poi immagazzinare e smaltire secondo le normative locali. Non permettere la contaminazione dell'ambiente da parte del prodotto chimico. 

Conformemente ai criteri ONU GHS

enviro;aqua
ATTENZIONE
Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata 

Trasporto
Classificazione ONU
UN Classe di rischio: 9; UN Gruppo di imballaggio:III 

STOCCAGGIO
Separato da : Vedi Pericoli Chimici. Immagazzinare solo nella confezione originale. Immagazzinare in un'area senza tombini o accesso alle fogne. 
IMBALLAGGIO
 
ARGENTO ICSC: 0810
INFORMAZIONI FISICO-CHIMICHE

Stato fisico; Aspetto
METALLO BIANCO. 

Pericoli da agenti fisici
È possibile l'esplosione della polvere miscelata con aria, quando è sotto forma pulverulenta o granulare. 

Rischio chimico
Vedi Note Reagisce con molte altre sostanze. Questo genera rischio di incendio e di esplosione. Consult your supplier. 

Formula: Ag
Massa atomica: 107.9
Punto di ebollizione: 2212°C
Punto di fusione: 962°C
Densità relativa (acqua = 1): 10.5
Solubilità in acqua, g/100ml: <0.01 (practically insoluble) 


ESPOSIZIONE ed EFFETTI SULLA SALUTE

Vie di esposizione
La sostanza può essere assorbita dall'organismo per inalazione e per ingestione. 

Effetti di esposizione a breve termine
Può provocare irritazione meccanica agli occhi e al tratto respiratorio. 

Rischi per inalazione
Non può essere fornita alcuna indicazione se verrà raggiunta una concentrazione dannosa in aria. 

Effetti di esposizione a lungo termine o ripetuta
La sostanza può provocare uno scoloramento grigio-blu di occhi, naso, gola e cute (argiria/argirosi). 


Limiti di esposizione occupazionale
TLV: 0.1 mg/m3, as TWA.
MAK: (inhalable fraction): 0.1 mg/m3; peak limitation category: II(8); pregnancy risk group: D.
EU-OEL: 0.1 mg/m3 as TWA 

AMBIENTE
La sostanza è molto tossica per gli organismi acquatici. La sostanza può causare effetti a lungo termine negli ambienti acquatici. Si raccomanda vivamente che questa sostanza non sia immessa nell'ambiente. 

NOTE
Finely divided silver can be combustible and reactive; in its bulk form silver is stable and non-combustible.
There are insufficient data to assess the hazards of this substance in its nanoform (< 100 nm). Therefore the utmost care must be taken when using the substance. Consult your supplier. 

INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI
ITALIA VALORI LIMITE DI ESPOSIZIONE PROFESSIONALE
TLV calcolato sulle 8 ore: 0,1 mg/m³;
ai sensi del D.Lgs.2 Febbraio 2002, N° 25.  Classificazione CE
 

(it)ILO, WHO o l'Unione europea non sono responsabili della qualità o della correttezza della traduzione , né dell'uso che verrà fatto di queste informazioni.
© Versione in Italiano, Arpae ER, 2018