« back to the search result list(it)  
POLIVINIL CLORUROICSC: 1487
Polimero di cloro-etilene
Cloroetilene polimero
PVC
Aprile 2005
CAS #: 9002-86-2

  RISCHI ACUTI PREVENZIONE MEZZI ESTINGUENTI
INCENDIO ed ESPLOSIONE Combustibile. Emana fumi (o gas) irritanti o tossici nella fiamma.  Particelle finemente disperse formano miscele esplosive in aria.  Evitare fiamme libere.  Sistema chiuso, apparecchi elettrici e di illuminazione a prova di polveri esplosive. Evitare la deposizione di polveri.  Usare getto d'acqua, polvere, schiuma, biossido di carbonio.   

 PREVENIRE LA DISPERSIONE DELLA POLVERE!  
  SINTOMI PREVENZIONE PRIMO SOCCORSO
Inalazione Tosse.  Evitare l'inalazione di polvere.  Aria fresca, riposo. 
Cute      
Occhi   Indossare Occhiali protettivi a mascherina.  Prima sciaquare con abbondante acqua per alcuni minuti (rimuovere le lenti a contatto se è possibile), quindi sottoporre all'attenzione del medico. 
Ingestione   Non mangiare, bere o fumare durante il lavoro.   

RIMOZIONE DI UN VERSAMENTO CLASSIFICAZIONE ED ETICHETTATURA
Protezione personale: respiratore con filtro antiparticolato idoneo alla concentrazione atmosferica della sostanza. Raccogliere la sostanza sversata in contenitori coperti. 

Conformemente ai criteri ONU GHS

 

Trasporto
Classificazione ONU
 

STOCCAGGIO
 
IMBALLAGGIO
 
POLIVINIL CLORURO ICSC: 1487
INFORMAZIONI FISICO-CHIMICHE

Stato fisico; Aspetto
POLVERE BIANCA O PELLETS. 

Pericoli da agenti fisici
È possibile l'esplosione della polvere miscelata con aria, quando è sotto forma pulverulenta o granulare. 

Rischio chimico
Si decompone per riscaldamento. Questo produce fumi tossici inclusi acido cloridrico e fosgene. Reagisce violentemente con il fluoro. 

Formula: (C2H3Cl)n
Massa molecolare: 60 000-150 000
Densità: 1.41 g/cm³
Solubilità in acqua: veramente scarsa 


ESPOSIZIONE ed EFFETTI SULLA SALUTE

Vie di esposizione
 

Effetti di esposizione a breve termine
 

Rischi per inalazione
Può essere raggiunta molto rapidamente una concentrazione dannosa di particelle aerodisperse quando disperso, specialmente se in polvere. 

Effetti di esposizione a lungo termine o ripetuta
Esposizioni ripetute o prolungate a particelle di polverepossono provocare effetti su ai polmoni. Ciò può causare fibrosi (pneumoconiosi). 


Limiti di esposizione occupazionale
TLV: (respirable fraction): 1 mg/m3, as TWA; A4 (not classifiable as a human carcinogen).
MAK: (respirable fraction): 0.3 mg/m3; peak limitation category: II(8); carcinogen category: 4; pregnancy risk group:

AMBIENTE
 

NOTE
PVC products take many forms, due to additives used in manufacture.
The additives can influence the physical and toxicological properties of this substance.
The final product may contain traces of monomer see ICSC0082 Vinyl chloride. 

INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI
  Classificazione CE
 

(it)ILO, WHO o l'Unione europea non sono responsabili della qualità o della correttezza della traduzione , né dell'uso che verrà fatto di queste informazioni.
© Versione in Italiano, Arpae ER, 2018