« back to the search result list(it)  
STIBINAICSC: 0776
Idruro di antimonio
Triidruro di antimonio
Antimoniuro di idrogeno
Novembre 2008
CAS #: 7803-52-3
UN #: 2676

  RISCHI ACUTI PREVENZIONE MEZZI ESTINGUENTI
INCENDIO ed ESPLOSIONE Estremamente infiammabile. Emana fumi (o gas) irritanti o tossici nella fiamma.  Miscele di gas/aria sono esplosive. Rischio di incendio e di esplosione a contatto con ozono o acido nitrico.  Evitare fiamme libere, scintille e non fumare.  Sistema chiuso, ventilazione, apparecchi elettrici e di illuminazione a prova di esplosione.  Chiudere l'alimentazione;se non è possibile e non c'è rischio per l'ambiente circostante, lasciare che il fuoco si esaurisca. In altri casi spegnere con getto d'acqua.  In caso di incendio mantenere fredda la bombola irrorando con acqua. Combattere il fuoco da una posizione protetta. 

 EVITARE OGNI CONTATTO! IN OGNI CASO CONSULTARE UN MEDICO! 
  SINTOMI PREVENZIONE PRIMO SOCCORSO
Inalazione Tosse. Mal di gola. Mal di testa. Debolezza. Difficoltà respiratoria. Nausea. Polso debole e irregolare. Emoglobinuria.  Utilizzare sistema chiuso o ventilazione.  Aria fresca, riposo. Posizione semi eretta. Può essere necessaria la respirazione artificiale. Richiedere assistenza medica immediata. 
Cute A CONTATTO CON LIQUIDO:CONGELAMENTO.  Guanti isolanti dal freddo.  IN CASO DI CONGELAMENTO:sciacquare con abbondante acqua, NON rimuovere i vestiti. Sottoporre immediatamente all'attenzione del medico. 
Occhi Arrossamento.  Indossare protezione oculare abbinata a protezione delle vie respiratorie.  Sciacquare con abbondante acqua (rimuovere le lenti a contatto se è possibile). Sottoporre immediatamente all'attenzione del medico. 
Ingestione      

RIMOZIONE DI UN VERSAMENTO CLASSIFICAZIONE ED ETICHETTATURA
Rimuovere tutte le sorgenti di accensione. Evacuare la zona pericolosa. Consultare un esperto! Protezione personale: tuta di protezione da composti chimici impermeabile al gas munita di autorespiratore. Ventilazione. 

Conformemente ai criteri ONU GHS

flam;flameskull;toxiccancer;health haz
PERICOLO
Gas altamente infiammabile
Letale se viene inalato
Può provocare danni al tratto respiratorio e al sangue se inalato 

Trasporto
Classificazione ONU
UN Classe di rischio: 2.3; UN Rischi supplementari: 2.1 

STOCCAGGIO
A prova di fuoco. Freddo. 
IMBALLAGGIO
 
STIBINA ICSC: 0776
INFORMAZIONI FISICO-CHIMICHE

Stato fisico; Aspetto
GAS INCOLORE COMPRESSO CON ODORE PUNGENTE. 

Pericoli da agenti fisici
Il gas è più pesante dell'aria e può spostarsi lungo il suolo; è possibile un incendio a distanza. 

Rischio chimico
Si decompone lentamente a temperatura ambiente. Si decompone velocemente a 200°C. Questo produce antimonio metallico e idrogeno. Questa aumenta pericolo di incendio. Reagisce violentemente con il cloro, l'acido nitrico concentrato e l'ozono. Questo genera rischio di incendio e di esplosione. 

Formula: SbH3
Massa molecolare: 124.8
Punto di ebollizione: -18°C
Punto di fusione: -88°C
Densità relativa (acqua = 1): 2.26 (-25°C)
Solubilità in acqua: scarsa
Densità relativa del vapore (aria = 1): 4.4
Flash point: Gas infiammabile 


ESPOSIZIONE ed EFFETTI SULLA SALUTE

Vie di esposizione
La sostanza può essere assorbita dall'organismo per inalazione. 

Effetti di esposizione a breve termine
Una rapida evaporazione del liquido può provocare congelamento. La sostanza è severamente irritante per il tratto respiratorio. La sostanza può provocare effetti sul sangue sul sangue. Ciò può provocare distruzione degli eritrociti. L'esposizione al di sopra del limite di esposizione professionale potrebbe provocare morte. E'indicata l'osservazione medica. 

Rischi per inalazione
In caso di perdita, può essere raggiunta molto rapidamente una concentrazione dannosa di questo gas in aria. 

Effetti di esposizione a lungo termine o ripetuta
 


Limiti di esposizione occupazionale
TLV: 0.1 ppm as TWA 

AMBIENTE
 

NOTE
Limiti di esplosività non sono noti in letteratura, sebbene la sostanza sia combustibile con un punto di infiammabilità < 61 °c.
A seconda del grado di esposizione, sono consigliati esami clinici periodici.
Non può essere indicata la relazione tra odore e limite di esposizione professionale. 

INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI
  Classificazione CE
Simbolo: Xn, N; R: 20/22-51/53; S: (2)-61; Nota: A, 1 

(it)ILO, WHO o l'Unione europea non sono responsabili della qualità o della correttezza della traduzione , né dell'uso che verrà fatto di queste informazioni.
© Versione in Italiano, Arpae ER, 2018