« back to the search result list(it)  
DECABORANOICSC: 0712
Idruro di boro
Decaboro tetradecaidruro
Ottobre 1997
CAS #: 17702-41-9
UN #: 1868
EC Number: 241-711-8

  RISCHI ACUTI PREVENZIONE MEZZI ESTINGUENTI
INCENDIO ed ESPLOSIONE Combustibile. Emana fumi (o gas) irritanti o tossici nella fiamma.  Al di sopra di 80°C possono formarsi miscele esplosive di vapore/aria. Particelle finemente disperse formano miscele esplosive in aria.  Evitare fiamme libere. Evitare il contatto con composti alogenati o agenti ossidanti.  Sopra 80°C usare un sistema chiuso, ventilazione e apparecchi elettrici a prova di esplosione.  Usare polvere speciale, sabbia secca. EVITARE altri agenti.  In caso di incendio mantenere fredda la bombola irrorando con acqua. Evitare il contatto diretto con l'acqua. 

 PREVENIRE LA DISPERSIONE DELLA POLVERE! IGIENE RIGOROSO!  
  SINTOMI PREVENZIONE PRIMO SOCCORSO
Inalazione Tosse. Vertigine. Sonnolenza. Mal di testa. Sudorazione. Nausea. Mal di gola. Debolezza. Tremori. Mancanza di coordinazione. I sintomi possono comparire in ritardo. Vedi Note.  Utilizzare ventilazione (tranne quando la sostanza è in polvere), aspirazione localizzata o dispositivi di protezione delle vie respiratorie.  Aria fresca, riposo. Richiedere assistenza medica. 
Cute PUO'ESSERE ASSORBITO! Arrossamento. Vedi Inalazione.  Guanti protettivi. Vestiario protettivo.  Rimuovere i vestiti contaminati. Sciacquare la cute con abbondante acqua o con una doccia. Sottoporre all'attenzione del medico . 
Occhi Arrossamento.  Indossare Visiera.  Prima sciaquare con abbondante acqua per alcuni minuti (rimuovere le lenti a contatto se è possibile), quindi sottoporre all'attenzione del medico. 
Ingestione Vedi Inalazione.  Non mangiare, bere o fumare durante il lavoro. Lavarsi le mani prima di mangiare.  Indurre il vomito (SOLO A PERSONE COSCIENTI!). Sottoporre all'attenzione del medico . 

RIMOZIONE DI UN VERSAMENTO CLASSIFICAZIONE ED ETICHETTATURA
Protezione personale: indumento di protezione completa munito di autorespiratore. Raccogliere la sostanza sversata in contenitori coperti. Se è opportuno, preumidificare per evitare la dispersione di polvere Raccogliere il residuo con cura. Poi immagazzinare e smaltire secondo le normative locali. 

Conformemente ai criteri ONU GHS

 

Trasporto
Classificazione ONU
UN Classe di rischio: 4.1; UN Rischi supplementari: 6.1; UN Gruppo di imballaggio:II 

STOCCAGGIO
A prova di fuoco. Separato da alimenti e mangimi, alogeni e ossidanti. Freddo. Secco. 
IMBALLAGGIO
Non trasportare con alimenti e mangimi. 
DECABORANO ICSC: 0712
INFORMAZIONI FISICO-CHIMICHE

Stato fisico; Aspetto
CRISTALLI INCOLORI TENDENTI AL BIANCO CON ODORE PUNGENTE. 

Pericoli da agenti fisici
È possibile l'esplosione della polvere miscelata con aria, quando è sotto forma pulverulenta o granulare. 

Rischio chimico
Può esplodere per riscaldamento o a contatto con fiamme. Si decompone lentamente a 300°C. Questo produce boro e gas infiammabile (idrogeno - vedi ICSC 0001. Si decompone per combustione. Questo produce fumi tossici di ossidi di boro. Reagisce lentamente con i materiali alogenati e gli eteri. Questo produce materiali sensibili all'impatto. Reagisce in modo esplosivo con gli ossidanti. Reagisce con l'acqua e l'umidità. Questo produce gas infiammabile (idrogeno - vedi ICSC 0001. Attacca la gomma naturale, alcune gomme sintetiche, alcuni grassi and alcuni lubrificanti. 

Formula: B10H14
Massa molecolare: 122.2
Punto di ebollizione: 213°C
Punto di fusione: 99.6°C
Densità relativa (acqua = 1): 0.9
Solubilità in acqua: leggermente solubile in acqua fredda, idrolizza in acqua calda
Tensione di vapore, Pa a 25°C: 6.65
Densità relativa del vapore (aria = 1): 4.2 (al punto di ebollizione)
Densità relativa della miscela vapore/aria a 20°C (air = 1): 1.00
Flash point: 80°C c.c.
Temperatura di autoaccensione: 149°C
Limiti di eplosività, vol% in aria: vedi Note 


ESPOSIZIONE ed EFFETTI SULLA SALUTE

Vie di esposizione
La sostanza può essere assorbita dall'organismo per inalazione dei suoi aerosol, attraverso la cute e per ingestione. 

Effetti di esposizione a breve termine
L'aerosol è irritante per gli occhi, la cute e il tratto respiratorio. La sostanza può provocare effetti sul sistema nervoso centrale. Ciò può provocare stanchezza ipereccitabilità narcosi. Gli effetti possono essere ritardati. E'indicata l'osservazione medica. 

Rischi per inalazione
Può essere raggiunta abbastanza rapidamente una concentrazione dannosa in aria per evaporazione della sostanza a 20°C. 

Effetti di esposizione a lungo termine o ripetuta
La sostanza può avere effetto sul sistema nervoso centrale. Ciò può causare stanchezza, incapacità di concentrarsi e mancanza di coordinazione. 


Limiti di esposizione occupazionale
TLV: 0.05 ppm as TWA; 0.15 ppm as STEL; (skin).
MAK: 0.25 mg/m3, 0.05 ppm; peak limitation category: II(2); skin absorption (H) 

AMBIENTE
 

NOTE
The onset of symtoms is frequently delayed for 24 to 48 hours after exposure.
Explosive limits are unknown in the literature.
Reagisce violentemente con agenti estinguenti quali gli halons.
L'odore è un avvertimento insufficiente di superamento del limite di esposizione.
Non portare a casa abiti da lavoro. 

INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI
  Classificazione CE
 

(it)ILO, WHO o l'Unione europea non sono responsabili della qualità o della correttezza della traduzione , né dell'uso che verrà fatto di queste informazioni.
© Versione in Italiano, Arpae ER, 2018