« back to the search result list(it)  
n-BUTENEICSC: 0396
n-Butilene
1-Butene
Etiletilene
Marzo 1999
CAS #: 106-98-9
UN #: 1012
EC Number: 203-449-2

  RISCHI ACUTI PREVENZIONE MEZZI ESTINGUENTI
INCENDIO ed ESPLOSIONE Estremamente infiammabile.  Miscele di gas/aria sono esplosive.  Evitare fiamme libere, scintille e non fumare.  Sistema chiuso, ventilazione, apparecchi elettrici e di illuminazione a prova di esplosione.  Chiudere l'alimentazione;se non è possibile e non c'è rischio per l'ambiente circostante, lasciare che il fuoco si esaurisca. In altri casi spegnere con polvere, biossido di carbonio.  In caso di incendio mantenere fredda la bombola irrorando con acqua. Combattere il fuoco da una posizione protetta. 

   
  SINTOMI PREVENZIONE PRIMO SOCCORSO
Inalazione Soffocamento.  Utilizzare ventilazione.  Aria fresca, riposo. Può essere necessaria la respirazione artificiale. Richiedere assistenza medica. 
Cute A CONTATTO CON LIQUIDO:CONGELAMENTO.  Guanti isolanti dal freddo.  IN CASO DI CONGELAMENTO:sciacquare con abbondante acqua, NON rimuovere i vestiti. Sottoporre all'attenzione del medico . 
Occhi AL CONTATTO CON IL LIQUIDO: CONGELAMENTO.  Indossare visiera o protezione oculare abbinata a protezione delle vie respiratorie.  Prima sciaquare con abbondante acqua per alcuni minuti (rimuovere le lenti a contatto se è possibile), quindi sottoporre all'attenzione del medico. 
Ingestione   Non mangiare, bere o fumare durante il lavoro.   

RIMOZIONE DI UN VERSAMENTO CLASSIFICAZIONE ED ETICHETTATURA
Evacuare la zona pericolosa. Protezione personale: indumento di protezione completa munito di autorespiratore. Ventilazione. Rimuovere tutte le sorgenti di accensione. 

Conformemente ai criteri ONU GHS

 

Trasporto
Classificazione ONU
UN Classe di rischio: 2.1 

STOCCAGGIO
A prova di fuoco. Freddo. Ventilazione lungo il pavimento. 
IMBALLAGGIO
 
n-BUTENE ICSC: 0396
INFORMAZIONI FISICO-CHIMICHE

Stato fisico; Aspetto
GAS INODORE INCOLORE COMPRESSO LIQUEFATTO . 

Pericoli da agenti fisici
Il gas è più pesante dell'aria e può spostarsi lungo il suolo; è possibile un incendio a distanza. 

Rischio chimico
La sostanza può polimerizzare. Reagisce violentemente con l'ossigeno e gli ossidanti. Questo genera rischio di incendio e di esplosione. 

Formula: C4H8 / CH3CH2CH=CH2
Massa molecolare: 56.1
Punto di ebollizione: -6°C
Punto di fusione: -185°C
Solubilità in acqua: nessuna
Tensione di vapore, kPa a 21°C: 464
Densità relativa del vapore (aria = 1): 1.93
Flash point: Gas infiammabile
Temperatura di autoaccensione: 385°C
Limiti di eplosività, vol% in aria: 1.6-10.0 


ESPOSIZIONE ed EFFETTI SULLA SALUTE

Vie di esposizione
La sostanza può essere assorbita dall'organismo per inalazione. 

Effetti di esposizione a breve termine
Una rapida evaporazione del liquido può provocare congelamento. 

Rischi per inalazione
In caso di perdita, questa sostanza può causare asfissia per diminuzione del contenuto di ossigeno atmosferico in ambienti confinati. 

Effetti di esposizione a lungo termine o ripetuta
 


Limiti di esposizione occupazionale
TLV: 250 ppm as TWA 

AMBIENTE
 

NOTE
Health effects of exposure to the substance have not been investigated.
Check oxygen content before entering area. 

INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI
  Classificazione CE
Simbolo: F+; R: 12; S: (2)-9-16-33; Nota: C 

(it)ILO, WHO o l'Unione europea non sono responsabili della qualità o della correttezza della traduzione , né dell'uso che verrà fatto di queste informazioni.
© Versione in Italiano, Arpae ER, 2018