« back to the search result list(it)  
PEROSSIDO DI IDROGENO (>60% IN SOLUZIONE ACQUOSA)ICSC: 0164
Idroperossido
Diossido di idrogeno
Biossido di diidrogeno
Maggio 2018
CAS #: 7722-84-1
UN #: 2015
EC Number: 231-765-0

  RISCHI ACUTI PREVENZIONE MEZZI ESTINGUENTI
INCENDIO ed ESPLOSIONE Non combustibile. La sostanza può infiammare materiali combustibili.  Rischio di incendio e di esplosione a contatto con calore o catalizzatori metallici.  Evitare il contatto con superfici calde.  Evitare il contatto con materiali incompatibili: Vedi Pericoli Chimici.  In caso di incendio nell'ambiente circostante, utilizzare appropriati mezzi estinguenti.  In caso di incendio mantenere i contenitori, etc. freddi spruzzando con acqua. 

 PREVENIRE LA FORMAZIONE DI NEBBIE! EVITARE OGNI CONTATTO! IN OGNI CASO CONSULTARE UN MEDICO! 
  SINTOMI PREVENZIONE PRIMO SOCCORSO
Inalazione Mal di gola. Tosse. Vertigine. Mal di testa. Nausea. Respiro affannoso.  Utilizzare ventilazione, aspirazione localizzata o dispositivi di protezione delle vie respiratorie.  Aria fresca, riposo. Posizione semi eretta. Richiedere assistenza medica immediata. 
Cute PUO'ESSERE ASSORBITO! Scolorimento della cute. Gonfiore. Arrossamento. Dolore. Ustioni della cute.  Guanti protettivi. Vestiario protettivo.  Prima sciacquare con acqua per almeno 15 minuti, quindi rimuovere i vestiti contaminati e sciacquare ancora. Sottoporre immediatamente all'attenzione del medico . 
Occhi Arrossamento. Dolore. Vista offuscata. Danno corneale. Ustioni.  Indossare Occhiali protettivi a mascherina o Visiera.  Prima sciaquare con abbondante acqua per alcuni minuti (rimuovere le lenti a contatto se è possibile), quindi sottoporre all'attenzione del medico. 
Ingestione Pericolo di aspirazione! Bocca secca. Dolori addominali. Rilassamento addominale. Shock o collasso.  Non mangiare, bere o fumare durante il lavoro.  Risciacquare la bocca. Non indurre il vomito. Sottoporre immediatamente all'attenzione del medico. 

RIMOZIONE DI UN VERSAMENTO CLASSIFICAZIONE ED ETICHETTATURA
Consultare un esperto! Protezione personale: tuta di protezione da composti chimici munita di autorespiratore. Ventilazione. Non permettere la contaminazione dell'ambiente da parte del prodotto chimico. Assorbire il liquido con sabbia o altro adsorbente inerte. Non assorbire con segatura o altri materiali assorbenti combustibili. Raccogliere il residuo con cura. Immagazzinare e smaltire secondo le normative locali. 

Conformemente ai criteri ONU GHS

flam circlecorrskull;toxiccancer;health haz
PERICOLO
Può provocare incendio o esplosione; forte ossidante
Nocivo se ingerito
Tossico se si inala
Provoca gravi ustioni cutanee e gravi lesioni oculari
Può irritare le vie respiratorie
Può provocare danni al tratto respiratorio superiore e ai polmoni in caso di esposizione prolungata o ripetuta
Tossico per gli organismi acquatici 

Trasporto
Classificazione ONU
UN Classe di rischio: 5.1; UN Rischi supplementari: 8; UN Gruppo di imballaggio:I 

STOCCAGGIO
Immagazzinare in un'area senza tombini o accesso alle fogne. Separato da alimenti e mangimi. Vedi Pericoli Chimici. Freddo. Conservare al buio. Immagazzinare in contenitori muniti di sfiato. Immagazzinare solo se stabilizzato. 
IMBALLAGGIO
Materiale speciale. 
PEROSSIDO DI IDROGENO (>60% IN SOLUZIONE ACQUOSA) ICSC: 0164
INFORMAZIONI FISICO-CHIMICHE

Stato fisico; Aspetto
LIQUIDO INCOLORE. 

Pericoli da agenti fisici
 

Rischio chimico
Si decompone sotto l'influenza di luce. Si decompone per blando riscaldamento. Questo produce ossigeno. Questa aumenta pericolo di incendio. La sostanza è un ossidante forte. Reagisce violentemente con i materiali combustibili e riducenti. Questo genera rischio di incendio e di esplosione in particolare in presenza di metalli. Attacca molte sostanze organiche quali i tessuti e la carta. 

Formula: H2O2
Massa molecolare: 34.0
Punto di ebollizione: 141°C (90%)
Punto di ebollizione: 125°C (70%)
Punto di fusione: -11°C (90%), -39°C (70%)
Densità relativa (acqua = 1): 1.4 (90%)
Densità relativa (acqua = 1): 1.3 (70%)
Solubilità in acqua: miscibile
Tensione di vapore, kPa a 20°C: 0.2 (90%)
Tensione di vapore, kPa a 20°C: 0.1 (70%)
Densità relativa del vapore (aria = 1): 1
Densità relativa della miscela vapore/aria a 20°C (air = 1): 1.0
Coefficiente di ripartizione ottanolo/acqua come log Pow: -1.36  


ESPOSIZIONE ed EFFETTI SULLA SALUTE

Vie di esposizione
La sostanza può essere assorbita dall'organismo per inalazione dei suoi vapori, per ingestione e attraverso la cute. 

Effetti di esposizione a breve termine
La sostanza è corrosivo per gli occhi, la cute e il tratto respiratorio. Corrosivo in caso di ingestione. Il vapore è severamente irritante per il tratto respiratorio. Ingestion may cause strong foam formation with risk of asphyxiation and aspiration. L'ingestione di questa sostanza può produrre bolle di ossigeno nel sangue (embolia) , causando shock. 

Rischi per inalazione
Può essere raggiunta abbastanza rapidamente una concentrazione dannosa in aria per evaporazione della sostanza a 20°C. 

Effetti di esposizione a lungo termine o ripetuta
Inalazione cronica o ripetuta del vapore può provocare infiammazione cronica del tratto respiratorio superiore. I polmoni possono essere danneggiati per un'esposizione ripetuta o prolungata. La sostanza può avere effetto sui capelli. Ciò può causare decolorazione. 


Limiti di esposizione occupazionale
TLV: 1 ppm as TWA; A3 (confirmed animal carcinogen with unknown relevance to humans).
MAK: 0.71 mg/m3, 0.5 ppm; peak limitation category: I(1); carcinogen category: 4; pregnancy risk group:

AMBIENTE
La sostanza è tossica per gli organismi acquatici. 

NOTE
Rinse contaminated clothing with plenty of water because of fire hazard.
Other UN numbers: 2014 (hydrogen peroxide, aqueous solution 20-60%): hazard class 5.1, subsidiary hazard 8, pack group II; 2984 (hydrogen peroxide, aqueous solution 8-20%): hazard class 5.1, pack group III. 

INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI
  Classificazione CE
 

(it)ILO, WHO o l'Unione europea non sono responsabili della qualità o della correttezza della traduzione , né dell'uso che verrà fatto di queste informazioni.
© Versione in Italiano, Arpae ER, 2018