« back to the search result list(it)  
OZONOICSC: 0068
Aprile 2009
CAS #: 10028-15-6
EC Number: 233-069-2

  RISCHI ACUTI PREVENZIONE MEZZI ESTINGUENTI
INCENDIO ed ESPLOSIONE Non combustibile ma può favorire combustione di altre sostanze. Parecchie reazioni possono causare incendio o esplosione.  Rischio di incendio e di esplosione a contatto con sostanze combustibili.  Evitare fiamme libere, scintille e non fumare. Evitare il contatto con sostanze combustibili.  Sistema chiuso, ventilazione, apparecchi elettrici e di illuminazione a prova di esplosione.  In caso di incendio nell'ambiente circostante, utilizzare appropriati mezzi estinguenti.  Combattere il fuoco da una posizione protetta. 

 IGIENE RIGOROSO!  
  SINTOMI PREVENZIONE PRIMO SOCCORSO
Inalazione Mal di gola. Tosse. Mal di testa. Respiro affannoso. Difficoltà respiratoria.  Utilizzare ventilazione, aspirazione localizzata o dispositivi di protezione delle vie respiratorie.  Aria fresca, riposo. Posizione semi eretta. Richiedere assistenza medica. 
Cute A CONTATTO CON LIQUIDO:CONGELAMENTO.  Guanti isolanti dal freddo.  IN CASO DI CONGELAMENTO:sciacquare con abbondante acqua, NON rimuovere i vestiti. Sottoporre all'attenzione del medico . 
Occhi Arrossamento. Dolore.  Indossare visiera o protezione oculare abbinata a protezione delle vie respiratorie.  Prima sciaquare con abbondante acqua per alcuni minuti (rimuovere le lenti a contatto se è possibile), quindi sottoporre all'attenzione del medico. 
Ingestione      

RIMOZIONE DI UN VERSAMENTO CLASSIFICAZIONE ED ETICHETTATURA
Evacuare la zona pericolosa. Consultare un esperto! Protezione personale: tuta di protezione da composti chimici munita di autorespiratore. Ventilazione. 

Conformemente ai criteri ONU GHS

flam circleskull;toxiccancer;health haz
PERICOLO
Può aggravare un incendio; comburente
Letale se viene inalato
Provoca irritazione oculare
Provoca danni ai polmoni se inalato
Provoca danni ai polmoni in caso di esposizione prolungata o ripetuta se inalato 

Trasporto
Classificazione ONU
 

STOCCAGGIO
A prova di fuoco se all'interno di un edificio. Separato da tutte le sostanze. Freddo. 
IMBALLAGGIO
 
OZONO ICSC: 0068
INFORMAZIONI FISICO-CHIMICHE

Stato fisico; Aspetto
GAS INCOLORE O BLUASTRO CON ODORE CARATTERISTICO. 

Pericoli da agenti fisici
Il gas è più pesante dell'aria. 

Rischio chimico
Si decompone per blando riscaldamento. Questo produce ossigeno. Questo genera rischio di incendio e di esplosione. Reagisce violentemente con i composti organici e inorganici. Questo genera rischio di incendio e di esplosione. Attacca la gomma. 

Formula: O3
Massa molecolare: 48.0
Punto di ebollizione: -112°C
Punto di fusione: -193°C
Solubilità in acqua: nessuna
Densità relativa del vapore (aria = 1): 1.6  


ESPOSIZIONE ed EFFETTI SULLA SALUTE

Vie di esposizione
La sostanza può essere assorbita dall'organismo per inalazione. 

Effetti di esposizione a breve termine
La sostanza è irritante per gli occhi e il tratto respiratorio. La sostanza può provocare effetti sul sistema nervoso centrale. Ciò può provocare vigilanza e prestazioni ridotte. L'inalazione di gas può provocare edema polmonare. Vedi Note. Gli effetti possono essere ritardati. Il liquido può provocare congelamento. 

Rischi per inalazione
In caso di perdita, può essere raggiunta molto rapidamente una concentrazione dannosa di questo gas in aria. 

Effetti di esposizione a lungo termine o ripetuta
Esposizioni ripetute o prolungate al gaspossono provocare effetti su ai polmoni. 


Limiti di esposizione occupazionale
TLV: (light work): 0.1 ppm as TWA; (moderate work): 0.08 ppm as TWA; (heavy work): 0.05 ppm as TWA.
TLV: (less than 2 hours work): 0.2 ppm as TWA.
TLV: A4 (not classifiable as a human carcinogen).
MAK: carcinogen category: 3B 

AMBIENTE
Questa sostanza può essere pericolosa per l'ambiente. Una attenzione particolare deve essere posta alle piante. 

NOTE
I sintomi dell'edema polmonare spesso non si manifestano prima di alcune ore e sono aggravati dallo sforzo fisico. Sono quindi essenziali riposo e osservazione medica.
Deve essere considerata la somministrazione immediata di appropriata terapia inalatoria da un medico, o da una persona autorizzata. 

INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI
  Classificazione CE
 

(it)ILO, WHO o l'Unione europea non sono responsabili della qualità o della correttezza della traduzione , né dell'uso che verrà fatto di queste informazioni.
© Versione in Italiano, Arpae ER, 2018